Special Tactical System


Difesa e combattimento reale significa sopravvivere ad ogni costo, sia quando è in pericolo la nostra vita sia quando lo è quella dei nostri cari. Le tecniche ed i metodi derivano dai reparti speciali d’élite adottati in diverse zone del mondo.

Non importa la provenienza delle tecniche: israeliane, russe, inglesi, filippine, giapponesi, tailandesi ecc… Ciò che conta è la facilità dell’apprendimento e l’efficacia del suo utilizzo, attuabile da chiunque, contro tutti e nelle diverse situazioni. Non esiste la “tecnica migliore”, ma quella che meglio si addice alle proprie capacità psico-fisiche.
La presunzione di essere invincibili e la convinzione di possedere la tecnica segreta, è sintomo di incoscienza, falsità e di poca coerenza verso gli altri . Ogni individuo deve poter usufruire delle migliori garanzie e delle migliori tecniche per limitare i rischi, e poter tornare a casa il più sano possibile.

Questo è l’obiettivo comune e più importante per un civile, un operatore di difesa, un militare.
Proprio per questo vengono stabiliti programmi diversi per le diverse esigenze, ma con lo stesso obbiettivo: la sicurezza personale ed altrui.

Ho avuto personalmente la possibilità di conoscere diversi maestri di arti marziali, istruttori di difesa, militari e tutti i professionisti del settore, dai quali ho potuto apprendere molto. La maggiore parte di loro ha sempre cercato di dividere ed isolare le proprie discipline. Forse forti delle proprie convinzioni tentano di mantenere “pura” la propria “arte”, non permettendo dei confronti o paragoni con altre discipline.
Solo con pochissimi, dalla mentalità più aperta, ho potuto confrontare le mie esperienze e le mie idee.

Penso che ci sia sempre da imparare dagli altri, perché tutti hanno qualcosa di buono da insegnare nella vita.
Partecipare a questo corso è un invito per tutti coloro (allievi, ma anche insegnanti) che vogliono avere una mentalità più aperta, che non si auto-limita, ma che si espande sempre di più.
In questo modo, non perderemo mai la voglia e l’energia che ci accomuna quando ci alleniamo, quando stiamo insieme, quando abbiamo la possibilità di fare ciò che più ci piace e poterci quindi sentire bene (con gli altri e con noi stessi).

Grazie
Alessio Baccaro